La strada del Leader. Per nulla semplice!


Sono certo che anche a te è successo, almeno una volta nella vita, di “perdere le staffe” e di assumere un comportamento che, rivisto subito dopo, hai avuto difficoltà ad accettare che proprio tu abbia avuto quella reazione, e per questo hai dovuto pagare un prezzo in termini emozionali, di opportunità perse o di rapporti che si sono incrinati.A chi non è successo di avere degli obiettivi, o un sogno da realizzare, e di averne perse le tracce durante la strada della vita.
Quante volte ti è capitato di dire “se avessi saputo….”.

Esistono due modi di affrontare la vita.
Il primo consiste nel proseguire nel tuo cammino, possibilmente di corsa e senza avere tempo per fare altro, continuando a guardare sempre al tuo passato, a quello che ti è accaduto continuando a pensare a quante volte avresti potuto, avresti voluto, e così via. Questa è la strada chiamata “via della mediocrità“. Ti porta esattamente in tutti quei posti e situazioni che già conosci e con il risultato di ripassare spesso dai “luoghi dei rimpianti“.

“Se guidi guardando sempre nello specchietto retrovisore,
stai certo che prima o poi vai a sbattere”
Anthony Robbins

Il secondo modo per affrontare la vita consiste nel fermarsi, rivedere nel tuo passato lasciando stare ogni alibi o storia che giustificano i non risultati ottenuti sino ad ora, fare tesoro delle esperienze avute ed utilizzarle per creare il tuo nuovo futuro. Ricominciare a percorrere la strada della tua vita proprio iniziando da dove sei ora, guardando sempre avanti e con la tua mente ben focalizzata sul tipo di persona, partner, genitore, imprenditore o manager che vuoi essere. Questa si chiama “via del successo personale“.

Vuoi sapere quali sono le reali differenze tra una strada e l’altra?

La prima è super affollata, ci stanno la maggior parte delle persone, e quando sarai stanco di percorrere questa strada trafficata, dissestata e dolorosa, ti fermerai sfinito scoprendo che sei esattamente dove eri cinque, dieci o quindici anni fa.
Forse vorrai fare retromarcia, ma scoprirai che la strada della vita è a senso unico, e non ti permette di fare marcia indietro nemmeno di una frazione di secondo.

La seconda strada è poco trafficata, ha un manto stradale perfetto e ti permette di vivere con piacere il viaggio della tua vita e di renderlo piacevole anche alle persone che sono al tuo fianco.
A questa strada accedono coloro che sanno mettersi in discussione, vogliono migliorarsi e crescere come persona.
Chi decide di percorrere la strada del Successo Personale scopre che questa è ricca di opportunità, di emozioni e sensazioni piacevoli e conduce esattamente dove tu vuoi.

Cosa fa sì che ti ritrovi su una strada o sull’altra?
Le tue decisioni.
Per percorrere l’affollata strada della mediocrità non serve essere preparati, basta improvvisare, essere pieni di se stessi e correre. Non occorre bravura per sbattere su un palo e far male a se stessi e alle persone che sono al tuo fianco.
Se invece vuoi percorrere la strada del successo personale e diventare un Leader in grado di ispirare gli altri, diventando un esempio positivo da seguire, sai che devi avere il tempo per te stesso e per la tua crescita personale, evitando di usare la classica scusa usata da chi percorre la prima strada e che dice “non ho tempo”.
Se vuoi essere una persona di successo devi comportarti come fanno i campioni dello sport. Trova il tempo per allenarti per poter diventare sempre più bravo a guidare sulla strada della vita.
Ora sai che il tipo di vita che hai avuto e che avrai domani è frutto al 90% delle tue scelte.
Dai sempre tutto te stesso per rendere la tua vita un capolavoro.

“se non hai tempo per realizzare il tuo successo personale,
nemmeno lui avrà tempo da dedicarti”
Luigi Turchiarulo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>